progetti

evenoFBIl viaggio mi ha insegnato ad affinare lo sguardo sull’altro, a scoprire che in fondo l’altro mi aiuta ad esplorare me stesso. Così posso entrare ed uscire da quadri di realtà dove chi incontro è lo specchio di me stesso ed io sono lo specchio dell’altro. Come scrive Claudio Magris: “Viaggiare insegna lo spaesamento, a sentirsi sempre stranieri nella vita, anche a casa propria, ma essere stranieri fra stranieri è forse l’unico modo di essere veramente fratelli. Per questo la meta del viaggio sono gli uomini” 

Il progetto fotografico è un tentativo di mostrare in forma diretta e indiretta questo gioco di specchi dove lo sguardo dell’altro restituisce parte di me.


Walking Malesia


Lost in Tango